Facebook e le correzioni tecn(olog)iche

stock-market-correction

Cari adepti la giostra di rialzi infiniti e ineluttabili dei titoli tecnologici FAANGS e altri sembra essersi arrestata come peraltro si era preconizzato su queste pagine.

Ma veniamo al fatto: sembra che il buon magnate Zuckemberg sia finito in un bel pasticcio con la storiaccia di Cambridge Analytica, in pratica una società che comprava dati da Facebook per influenzare e alterare le decisioni di voto degli elettori. Qual è il problema ? Queste piattaforme devono i loro lauti guadagni proprio dal vendere i dati sugli utenti (preferenze, gusti, dove stanno e cosa fanno) agli inserzionisti che così possono piazzare una bella pubblicità ultra-mirata. E tutto questo sta scritto bello piccolo nel contratto di decine di pagine che svogliatamente “accettiamo” per poterci iscrivere al social network. Ora sembra che i benpensanti si siano accorti di questa ovvietà e di come questi dati possano essere utilizzati per scopi anche illeciti o vagamente poco legittimi e si teme una stretta delle autorità per tutelare gli “ignari” cittadini (e qui abbiamo anche la normativa europea GDPR in materia che sta per sbarcare il 15 maggio come un bel sasso nello stagno).

Ma bando alle dissertazioni socio-etiche, qui si parla di finanza. E’ giunto quindi il momento di sfruttare il caos per rastrellare azioni a prezzo di saldo, magari quelle cadute indistintamente nella polvere come google, booking e microsoft ? Mica tanto. Nonostante i recenti crolli anche del 25% e più in pochi giorni, i valori sono alti come a giugno-luglio dell’anno scorso, insomma decisamente un po’ tirati ancora per poter ingolosire i seguaci del value investing. Mettiamoci quindi in watch list in attesa di qualche altro particolare scabroso venga  fuori e della reazione (a parole) di politici in cerca di notorietà. Purtroppo ( o per fortuna per le e-company) lo stolto internauta malato di protagonismo continuerà a postare gattini e vacanze ignaro dei possibili utilizzi delle sue apparentemente innoque frequentazioni…. insomma gain assicurati ma ancora a caro prezzo… ma caro ancora per quanto ?

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...